Fasiv Comunica

Attivato il servizio di rimborsi on line e aggiornato il piano sanitario

Dal mese di febbraio è possibile richiedere i rimborsi delle prestazioni sanitarie dirette, previste dal nuovo piano sanitario, attraverso il servizio di rimborsi on line, accessibile dall’home page del sito Internet del fondo.

A seguito dell’avvio del nuovo servizio di rimborsi on line è stata rivista l’architettura dell’home page del sito Internet del fondo, cercando di rendere l’accesso alle informazioni utili per gli utenti
più semplice ed immediato. Infatti, la nuova home page è caratterizzata da quattro quadranti dedicati rispettivamente alle AZIENDE, agli ISCRITTI, al PIANO SANITARIO, alle STRUTTURE, e da un banner denominato FASIV COMUNICA, dove è possibile leggere le informative del Fondo.

Per accedere al servizio rimborsi on line, basterà accedere al sito Internet del FASIV, all’indirizzo www.fasiv.it e cliccare sul link RIMBORSI ON LINE, riportato nel quadrante ISCRITTI. L’Utente dovrà registrarsi ed autenticarsi, dopo di chè si aprirà l’home page della propria area riservata e quindi si potrà inserire le richieste di rimborso. Per agevolare l’accesso al nuovo servizio, dallo stesso quadrante ISCRITTI è possibile visualizzare e scaricare il manuale d’uso “Passo per Passo”.

Le novità del FASIV non si esauriscono con il nuovo sistema di rimborsi on line delle prestazioni dirette, infatti, dall’inizio dell’anno, è operativo il nuovo piano sanitario, caratterizzato dalla duplice modalità di rimborso, diretta e indiretta per il tramite di convenzione con UNISALUTE. Il nuovo piano sanitario prevede il passaggio in autogestione al FASIV dei rimborsi di tutti i ticket sostenuti nell’ambito del sistema sanitario nazionale. Rimangono in carico al FASIV il rimborso delle spese sostenute per la maternità (pacchetto maternità), e le spese di vitto e alloggio sostenute in caso di gravi interventi nei primi 5 anni di vita di figli di lavoratori iscritti al Fondo.

Rispetto alla modalità di rimborso indiretto per il tramite della convenzione con UNISALUTE, il piano sanitario è stato arricchito ed aggiornato con il riconoscimento di tutte le tecniche operatorie/chirurgiche, compreso il Day surgey e la chirurgia ambulatoriale. Nel vecchio piano erano previsti solo i grandi interventi. Sono state aggiunte poi importanti prestazioni di alta specializzazione e diagnostica per immagini, oltre all’aggiornamento delle prestazioni di Endoscopia. Tra le altre novità introdotte, si segnala l’eliminazione del tetto del costo di ablazione e visita annuale odontoiatrica, oltre l’aggiunta di prestazioni nell’area neurochirurgica, oculistica, otorino, urologia e ortopedia.

Un’attenzione particolare è stata data ai pacchetti di prevenzione cardiologica e oncologica, sia maschile che femminile, consentendola ogni anno e non più ogni due con l’aggiunta di esami particolari come i marcatori tumorali.

Share it on