Fasiv Comunica

CIRCOLARE N. 4/2018

Oggetto: ATTIVAZIONE RISCOSSIONE CONTRIBUTO AL FONDO MEDIANTE MODELLO F24

Gentile Azienda,

La informiamo, come già anticipato con la CIRCOLARE FASIV N.3/2018 del 5 luglio scorso, che a decorrere dalla retribuzione del mese di settembre 2018, il versamento della contribuzione mensilmente dovuta per ciascun lavoratore iscritto al Fondo potrà essere effettuata dall’Azienda, entro il giorno 16 del successivo mese di ottobre, tramite modello di pagamento unificato F24, Codice FAVP (Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 49/E del 4 luglio 2018) (allegata). Pertanto, a seguito della rivisitazione della modalità di contribuzione al Fondo, il versamento del contributo avverrà con cadenza mensile per mese di competenza.

ISTRUZIONI OPERATIVE

Nella circolare INPS n. 88 del 25 luglio 2018 (allegata) sono riportate le modalità per la corretta compilazione del flusso UNIEMENS relativo al versamento del contributo al Fondo.

Come noto, per il pagamento delle spettanze al FASIV, è prevista una misura di contribuzione diversa per le guardie giurate (GPG) e per gli addetti ai Servizi Fiduciari.

Per favorire la corretta ripartizione della contribuzione tra le due tipologie di addetti, si raccomanda, pertanto, di specificare nell’UNIEMENS, nei modi stabiliti dalla circolare INPS n. 88 del 25 luglio 2018, il valore “FAVA” per le GPG e “FASF” per il personale addetto ai Servizi Fiduciari.

AVVERTENZE SULLE MODALITA’ DI VERSAMENTO

Per la mensilità di agosto 2018, tutte le Aziende sono tenute al versamento del contributo, nella modalità sinora adottata, mensile anticipato, da effettuarsi entro il 31/07/2018.

Dal 1° agosto p.v., il portale online rimarrà in uso alle Aziende limitatamente all’area iscritti (sarà possibile aggiornare l’anagrafica con eventuali assunzioni e/o cessazioni dei dipendenti).
Dal 1° ottobre p.v., in coincidenza con l’avvio del nuovo sistema di riscossione di contributo dovuto al Fondo tramite F24, sarà online la nuova “area riservata aziende” arricchita di nuove opzioni.
Le aziende che intendono avvalersi della modalità di versamento tramite F24, dal 1° al 16° giorno di ogni mese dovranno effettuare il pagamento del mese precedente che potranno visualizzare nell’area “gestione pagamenti” del portale online.

Il pagamento tramite F24, è legato alla mensilità corrente, pertanto per pagamenti pregressi relativi a periodi contributivi non sanati nei tempi corretti, la metodologia di versamento sarà tramite bonifico bancario.

Per le aziende che intendano continuare a versare il contributo tramite bonifico bancario, (GUARDIE GIURATE IBAN: IT06 A 03127 03207 000000000600 – SERVIZI FIDUCIARI IBAN: IT 29 L 03127 03207
000000002045) potranno accedere all’area “gestione pagamenti”, valorizzando “bonifico bancario” come
metodo di pagamento e il sistema andrà a creare un dovuto con importo e causale bonifico.

OPZIONE TRA MODALITA’ DI CONTRIBUZIONE

Il FASIV, pur favorendo la scelta delle aziende verso la nuova modalità F24-UNIEMENS, manterrà operativa,
sino al 30 giugno 2019, anche l’attuale modalità di pagamento del contributo mediante bonifico bancario.
L’opzione relativa alla scelta della modalità di contribuzione dovrà essere esercitata, attraverso l’accesso all’apposita area riservata, AREA AZIENDE, sul sito del Fondo www.fasiv.it a partire dal 1 ottobre 2018. Tale scelta dovrà essere mantenuta sino al termine del periodo transitorio previsto al 30 giugno 2019.

COPERTURA ASSICURATIVA

Tenendo conto che gli elenchi UNIEMENS pervengono con un certo ritardo, al fine di gestire correttamente la copertura assicurativa dei dipendenti, le Aziende potranno accedere al sistema web del sito del Fondo per aggiornare, sotto la propria responsabilità, la lista dei dipendenti, con eventuali cessazioni e/o assunzioni, salvo poi riscontrare, da parte del Fondo, la esattezza dei dati con quelli ufficiali Uniemens ed i relativi pagamenti, provvedendo di conseguenza a rettifiche ed addebiti verso l’azienda in caso di dichiarazioni erronee o incomplete.

Distinti saluti.

IL PRESIDENTE IL VICE PRESIDENTE
Michele Carpinetti Matteo Balestrero

Allegati:
RISOLUZIONE n.49/E – Agenzia delle Entrate
CIRCOLARE INPS n.88 del 25 luglio 2018
ALLEGATO 1 alla CIRCOLARE INPS n.88 del 25 luglio 2018
CIRCOLARE N. 4/2018

Con la retribuzione del mese di settembre 2018 sarà possibile versare il contributo al FASIV tramite modello F24.

A tal proposito l’Agenzia delle Entrate con RISOLUZIONE N. 49/E del 4 luglio scorso, ha istituito la causale contributo FAVP.

Nelle prossime settimane l’INPS pubblicherà una circolare che conterrà le istruzioni per il servizio di riscossione dei contributi da destinare al finanziamento di FASIV tramite il modello F24.

Al momento la modalità di contribuzione al FASIV rimane quella consueta, tramite bonifico bancario.

Scarica la CIRCOLARE N.3/2018

Dal mese di febbraio è possibile richiedere i rimborsi delle prestazioni sanitarie dirette, previste dal nuovo piano sanitario, attraverso il servizio di rimborsi on line, accessibile dall’home page del sito Internet del fondo.

A seguito dell’avvio del nuovo servizio di rimborsi on line è stata rivista l’architettura dell’home page del sito Internet del fondo, cercando di rendere l’accesso alle informazioni utili per gli utenti
più semplice ed immediato. Infatti, la nuova home page è caratterizzata da quattro quadranti dedicati rispettivamente alle AZIENDE, agli ISCRITTI, al PIANO SANITARIO, alle STRUTTURE, e da un banner denominato FASIV COMUNICA, dove è possibile leggere le informative del Fondo.

Per accedere al servizio rimborsi on line, basterà accedere al sito Internet del FASIV, all’indirizzo www.fasiv.it e cliccare sul link RIMBORSI ON LINE, riportato nel quadrante ISCRITTI. L’Utente dovrà registrarsi ed autenticarsi, dopo di chè si aprirà l’home page della propria area riservata e quindi si potrà inserire le richieste di rimborso. Per agevolare l’accesso al nuovo servizio, dallo stesso quadrante ISCRITTI è possibile visualizzare e scaricare il manuale d’uso “Passo per Passo”.

Le novità del FASIV non si esauriscono con il nuovo sistema di rimborsi on line delle prestazioni dirette, infatti, dall’inizio dell’anno, è operativo il nuovo piano sanitario, caratterizzato dalla duplice modalità di rimborso, diretta e indiretta per il tramite di convenzione con UNISALUTE. Il nuovo piano sanitario prevede il passaggio in autogestione al FASIV dei rimborsi di tutti i ticket sostenuti nell’ambito del sistema sanitario nazionale. Rimangono in carico al FASIV il rimborso delle spese sostenute per la maternità (pacchetto maternità), e le spese di vitto e alloggio sostenute in caso di gravi interventi nei primi 5 anni di vita di figli di lavoratori iscritti al Fondo.

Rispetto alla modalità di rimborso indiretto per il tramite della convenzione con UNISALUTE, il piano sanitario è stato arricchito ed aggiornato con il riconoscimento di tutte le tecniche operatorie/chirurgiche, compreso il Day surgey e la chirurgia ambulatoriale. Nel vecchio piano erano previsti solo i grandi interventi. Sono state aggiunte poi importanti prestazioni di alta specializzazione e diagnostica per immagini, oltre all’aggiornamento delle prestazioni di Endoscopia. Tra le altre novità introdotte, si segnala l’eliminazione del tetto del costo di ablazione e visita annuale odontoiatrica, oltre l’aggiunta di prestazioni nell’area neurochirurgica, oculistica, otorino, urologia e ortopedia.

Un’attenzione particolare è stata data ai pacchetti di prevenzione cardiologica e oncologica, sia maschile che femminile, consentendola ogni anno e non più ogni due con l’aggiunta di esami particolari come i marcatori tumorali.

Dal 1 gennaio 2018 è operativo il nuovo piano sanitario del FASIV, il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa della Vigilanza Privata e dei Servizi Sanitari, valido per il prossimo biennio.

Il nuovo piano sanitario, caratterizzato dalla duplice modalità di rimborso, diretta e indiretta per il tramite di convenzione con UNISALUTE, prevede il passaggio in autogestione al FASIV dei rimborsi di tutti i ticket. Rimangono in carico al FASIV il rimborso delle spese sostenute per la maternità (pacchetto maternità), e le spese sanitarie per gravi interventi nei primi 5 anni di vita di figli di lavoratori iscritti al FASIV.

Rispetto alla modalità di rimborso indiretto per il tramite della convenzione con UNISALUTE, il piano sanitario è stato arricchito ed aggiornato con il riconoscimento di tutte le tecniche operatorie/chirurgiche, compreso il Day surgey e la chirurgia ambulatoriale. Nel vecchio piano erano previsti solo i grandi interventi. Sono state aggiunte poi importanti prestazioni di alta specializzazione e diagnostica per immagini, oltre all’aggiornamento delle prestazioni di Endoscopia. Tra le altre novità introdotte, si segnala l’eliminazione del tetto del costo di ablazione e visita annuale odontoiatrica, oltre l’aggiunta di prestazioni nell’area neurochirurgica, oculistica, otorino, urologia e ortopedia.

Un’attenzione particolare è stata data ai pacchetti di prevenzione cardiologica e oncologica, sia maschile che femminile, consentendola ogni anno e non più ogni due con l’aggiunta di esami particolari come i marcatori tumorali.

Il FASIV recependo la richiesta di molti lavoratori e aziende ha deciso di estendere l’erogazione dei propri servizi anche in favore dei lavoratori dipendenti di aziende che svolgono servizi fiduciari.

Dal 1° Maggio 2016 sarà quindi possibile iscrivere i lavoratori adibiti ai Servizi Fiduciari al Fondo Fasiv.

Per effettuare i versamenti a copertura dei servizi riportiamo di seguito gli estremi del conto corrente intestato a Fasiv (Fondo Assistenza Sanitaria Integrativa Vigilanza privata), che sono:

  • Conto corrente numero: 0000002045 presso Unipol Banca – filiale di Roma – Piazza Dell’Esquilino, 12 00185 Roma;
  • IBAN: IT 29 L 03127 03207 0000 0000 2045
  • ABI: 03127 CAB: 03207

Su tale conto dovrà essere versato il contributo mensile, previsto dall’articolo 32 del CCNL nella sezione dedicata ai Servizi Fiduciari, pari ad € 12,00.

Tali versamenti dovranno essere effettuati con periodicità mensile anticipata e daranno copertura assicurativa a decorrere dal mese successivo al primo versamento.

Alla presente comunicazione alleghiamo, inoltre, una scheda riepilogativa dei dati anagrafici dei dipendenti da compilarsi a cura di ogni azienda che si iscrive o è già iscritta al Fasiv.

Tale scheda dovrà essere inviata esclusivamente per posta elettronica e in formato xls all’indirizzo info@fasiv.it.

Scarica Scheda Riepilogativa Dati Anagrafici [XLS | 35 Kb]